Agemina e damascatura

Propriamente è decorazione mediante incastro per battitura a freddo di fili o lamine di argento o di oro e comunque in genere di metalli teneri, in appositi solchi o nicchie a sottosquadro eseguiti su metalli più duri.

Perciò fu largamente utilizzato dagli armaioli. In senso generale comprende ogni incrostazione mediante incastro di un metallo più tenero su un altro, a scopo decorativo. Il nome deriva dall’arabo “AGIAU”. E’ già presente nell’arte egea ed egizia intorno all’anno 1500 aC. Altro nome è damaschinatura, dalla città di Damasco; questo nome è usato anche per un altro procedimento decorativo eseguito per via termica, ormai poco usato in occidente