Restauro Avorio

Per avorio si intende una forma di dentina che costituisce le zanne dell’elefante e rimanda a una lavorazione che, pur non possedendo caratteristiche specifiche, presenta una fisionomia tecnica simile ai processi, metodi e strumenti di lavoro della scultura in legno. Destinato dall’antichità a soddisfare le esigenze più ricercate, l’avorio richiede tuttora un’abilità di restauro che ne sappia esaltare l’intaglio raffinato lasciando intatta l’eccezionalità iconografica di un tempo.

 

+Zanna in avorio, collezione privata

Nelle immagini la zanna rotta e ricostruita.

Zanna, 1 - la zanna rotta, collezione privata

La zanna fratturata

Zanna, 2 - la punta fratturata,

seconda grande frattura

Zanna, 3 - la ricostruzione, collezione privata (3)

ricostruzione

Zanna, 4 - durante la ricostruzione, collezione privata (2)

durante la ricostruzione

Zanna, 5 - ricostruzione, consolidamento interno,jpg

consolidamento interno

 

 

 

 

 

La zanna fratturata è stata completamente aggiustata e consolidata.

+Ricostruzione avori, collezioni private
Ecco la ricostruzione di alcuni oggetti in avorio che accidentalmente si sono fratturati; dopo un’accurata pulizia e la rimozione di eventuali colle precedentemente usate, si ricollocano le parti, controllando la stabilità e il  giusto compromesso tra i componenti che nel frattempo avranno leggermente cambiato la forma, avendo l’avorio assorbito l’umidità.primail sigillo prima primadopo l'intervento dopo-6 dopo dopodurante-il-restauro durante-la-ricostruzione dopo-il-restauroIn alcuni casi la frammentazione dei reperti ne rende necessaria la ricostruzione.